Contest Piatti salati

Tris di ravioli al Kamut

image

Preparare la pasta fresca per noi è un divertimento.
Mettiamo da parte planetaria e tecnologia varia per tornare alla classica fontana di farina sul ripiano, mattarello per stendere e tagliapasta del nonno per formare i ravioli.
Anche se stavolta il tagliapasta è rimasto nel cassetto della cucina sbagliata!

image

È nostra abitudine prepararla con la semola di grano duro, in questa occasione abbiamo voluto approfittare della farina di Kamut della Molino Grassi.

image

Abbiamo pensato ad un tris di ravioli, diversi non solo nel ripieno ma anche nella pasta.
Sfruttando gli ortaggi stagionali, abbiamo portato in tavola sapori diversi.

Ingredienti:
per la pasta
400 g farina di Kamut Molino Grassi
3 uova
1 mazzetto di spinaci freschi
4 foglie di radicchio rosso
qb sale

per i ripieni
200 g ricotta fresca
1 mazzetto di spinaci freschi
100 g parmigiano grattugiato
400 g zucca
1/2 cipolla bianca
150 g fontina
2 porri
4 foglie di radicchio rosso
qb sale
qb pepe
qb olio extravergine d’oliva

Procedimento:
Per prima cosa abbiamo lessato separatamente gli spinaci ed il radicchio. Li abbiamo strizzati per rimuovere l’acqua e tritati nel mixer.
Abbiamo distribuito 100 g di farina a fontana su un ripiano, aggiunto un uovo al centro e del sale. Abbiamo lavorato per bene l’impasto e coperto con una ciotola a campana.
La preparazione degli altri impasti ha richiesto più farina vista l’umidità rilasciata dagli spinaci e dal radicchio.
Così abbiamo disposto 150 g di farina a fontana e nel centro un uovo, il sale e gli spinaci. Per la pasta al radicchio abbiamo proceduto come per la pasta agli spinaci.
Tutti gli impasti sono stati lasciati riposare per un’ora coperti a campana.
Per la pasta al kamut abbiamo preparato un ripieno di zucca e fontina. In padella abbiamo preparato un soffrito di cipolla, versato la zucca a cubetti e lasciato rosolare. Dopo aver sfumato con del vino bianco, abbiamo condito con sale e pepe e lasciato cuocere.
Nel frattempo abbiamo setacciato la ricotta, amalgamata con parmigiano, sale, pepe e gli spinaci già sbollentati e tritati. Questo ripieno è stato usato per la pasta agli spinaci.
Per smorzare l’amaro della pasta al radicchio, abbiamo pensato ad un ripieno di porri e fontina.
Abbiamo steso ogni tipo di pasta sottilmente, formando una striscia rettangolare, con l’ausilio del mattarello ed altra farina di kamut da spolverare sul ripiano.
Il ripieno è stato distribuito in metà striscia e poi coperto con la metà libera. Abbiamo fatto aderire per bene gli strati inumidendo leggermente la pasta con dell’acqua. L’importante è evitare la formazione di bolle di aria all’interno dei ravioli.
I ravioli sono stati sbollentati e saltati in padella per qualche minuto.

image

Questa esperienza con la Molino Grassi ci ha fatto scoprire sapori che difficilmente abbandoneremo.

Con questa ricetta partecipo al contest di Molino Grassi

image

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.