Colazione Lievitati Lievitati Dolci

Vortici al pistacchio

vortici-al-pistacchio_06Si sa che settembre è un mese intenso, l’inizio delle scuole e del lavoro, nuovi ritmi e nuove abitudini da accettare.
Purtroppo il nuovo tram tram mi ha tenuta un po’ lontana ma non ho smesso di produrre… così ora siamo strapiene di ricette e foto da condividere! 🙂
Voglio inziare con una ricetta strabuona, che ho imparato sempre grazie agli amici del gruppo di Paoletta, i vortici al cioccolato… da me convertiti in vortici al pistacchio!!

E’ una ricetta alla quale sono molto affezionata, è stata la mia prima ricetta condivisa con le ragazze del gruppo, che mi hanno fatto sentire come in una grande cucina di famiglia.
Vi racconto un po’ com’è andata: la ricetta è partita da Adele Pantaleo, pubblicando ingredienti e procedimento presi dal blog Le Pétrin, ed ha subito trovato nel gruppo di Paoletta e Adriano collaborazione per la realizzazione.
Da quel giorno tutti ci siamo cimentati più volte a rifarli, incantati dalla ricetta e da quel entusiasmo che caratterizza il gruppo. Così nasce il mio ringraziamento a loro per ogni consiglio, errore e risata condivisi anche quando ci si ritrova in piena notte davanti ad un forno acceso ad aspettare… 🙂
Sul blog di Adele, Cartoline dalla mia Cucina, trovate un minuzioso passo-passo che chiarirà ogni dubbio di esecuzione.
Potrete capirne la bontà una volta provati, sia nella versione cioccolatosa o pistacchiosa o qualsiasi altra versione voi preferiate!

Ingredienti:
250 g manitoba
250 g farina 00
100 g acqua
120 g latte intero
1 uovo
75 g burro ammorbidito
80 g zucchero semolato
8 g sale
1 cucchiaino di miele
7 g lievito di birra
un bicchierino di Gran Marnier
una bacca di vaniglia

Pasta al pistacchio:
45 g albumi
20 g farina 00
40 g farina di pistacchio
60 g zucchero semolato
120 g latte
15 g burro

Procedimento:
Per prima cosa mi sono dedicata all’impasto, in modo da poter approfittare del tempo di riposo per preparare la pasta al pistacchio.
Mi sono preparata il necessario sul piano da lavoro ed ho iniziato a preparare il lievitino, sciogliendo il lievito di birra in 100 g di acqua ed aggiungendo 100 g di manitoba, precedentemente setacciata. Come per i buondì ho coperto e messo a riposo il lievitino fino a quando le prime bolle non hanno ceduto.
A questo punto è arrivato il momento di fare entrare in scena la planetaria.. 🙂
Ho versato delicatamente il lievitino dentro la ciotola insieme ad una parte di latte, ho azionato la macchina e a poco a poco ho aggiunto poco più di un cucchiaio di zucchero e parte della farina. Non appena l’impasto è diventato un po’ più denso, ho aggiunto l’albume, un altro cucchiaio di zucchero e dell’altra farina. Ho aspettato che l’impasto riprendesse consistenza ed ho aggiunto il tuorlo, lo zucchero restante unito al sale ed infine tutta la farina.
Ho continuato a lavorare l’impasto con la frusta K aggiungendo poco alla volta il burro e gli aromi, ovvero la vaniglia ed il liquore.
Raggiunta una buona incordatura, ho trasferito l’impasto nella pellicola e messo in frigo a riposare per un’oretta.

vortici-al-pistacchio_01Nel frattempo ho preparato la pasta al pistacchio: ho messo a riscaldare il latte in un pentolino capiente e, mentre arrivava a bollore, ho lavorato in una ciotola l’albume insieme alla farina 00 ed allo zucchero.
Poco prima che il latte bollisse, ho aggiunto la farina di pistacchio setacciata mescolando con una frusta. Dopo essermi assicurata che non ci fossero grumi, non restava che aggiungere il contenuto della ciotola nel pentolino, rimettendolo sul fuoco a fiamma bassa.
Ottenuta una crema densa, ho tolto dal fuoco il pentolino ed ho aggiunto il burro facendo attenzione a mescolare fino a completo scioglimento. Ho versato la crema in una ciotola, coperta con la pellicola, e lasciata raffreddare prima a temperatura ambiente poi in frigo.

vortici-al-pistacchio_02Ormai mancava solo l’assemblaggio… 🙂
Ho steso la pasta brioche su un piano di lavoro infarinato e vi ho spalmato sopra la pasta di pistacchio. Ho piegato in tre e riposto in frigo per almeno un’ora. Trascorso il tempo, ho ripreso l’impasto e l’ho picchiettato con il mattarello in modo da compattare gli strati ed evitare che la pasta al pistacchio fuoriuscisse. Ho steso la pasta brioche a formare un rettangolo, ho fatto una piega a tre e lasciata riposare per un’altra ora in frigo. Ho ripetuto il procedimento una seconda volta.

vortici-al-pistacchio_03Mi sono divertita a sperimentare la ricetta sia mantenendo la forma iniziale di girella sia creando dei piccoli cornetti.

Per tagliare le girelle ho usato la tecnica di Profumo di lievito per i cinnamon, ovvero dopo aver vortici-al-pistacchio_07creato un filone con la pasta brioche, ho usato il filo di nylon per tagliare le singole fette.
Per i cornetti, invece, ho ricavato dalla pasta brioche dei triangoli e li ho arrotolati su se stessi più stretti che potevo.
Ho riposto i cornetti e le girelle in una teglia a lievitare fino al raddoppio. Una volta pronti, ho riscaldato il forno a 180°C e cotto per 15 minuti circa, per essere precisa fino a doratura.

vortici-al-pistacchio_05

4 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.