Contest Lievitati Lievitati Salati Lievito Madre

Brioche salata farcita con radicchio, funghi, asiago e noci

Per noi quest’anno il natale è arrivato presto.
Ebbene si, non solo la piccola di casa intonava canzoni natalizie già ad inizio Novembre, ma un Babbo Natale di nome Molino Grassi ci ha incluse in un fantastico contest.
Per partecipare bisognava iscriversi in una lista e rientrare tra i primi 80 foodbloggers…era questione di velocità!

image

Ma essendo in due, siamo abituate a confrontarci ed attendere la conferma dell’altra, anche se a volte ciò comporta un rallentamento.
Per questioni di minuti, fu così che non rientrammo in lista. 🙁
Verso sera fummo avvisate che, dato il numero elevato di richieste di iscrizione, gli organizzatori avevano deciso di estendere il numero dei partecipanti da 80 a 100… ed eccoci qui! 🙂
Rientrate nella lista, abbiamo ricevuto due pacchi, scelti a caso tra tre diverse qualità di farina messe a disposizione per il contest da Molino Grassi, così da poter realizzare e pubblicare ricette inedite con i prodotti ricevuti.
La nostra scatola conteneva le farine Miracolo, farina di tipo 1 di grani teneri antichi della provincia di Parma, e Kamut, farina di frumento Khorasan antenato del grano duro.

image

Oggi vi presentiamo la prima ricetta pensata e realizzata usando la farina Miracolo, ottima per i prodotti da forno grazie alle sue quantità di fosforo, ferro e sostanze antiossidanti.
Questa varietà di farina è nata dalla collaborazione tra Molino Grassi e Claudio Grossi, agricoltore parmense, per recuperare le antiche varietà di grano della sua provincia.

image

Confrontandoci come sempre, abbiamo deciso di realizzare una brioche salata farcita con radicchio, funghi, noci ed asiago.
Dato che ci piace variare ed imparare cose nuove, abbiamo provato a ricreare la forma della brioche diamante, seguendo le istruzioni riportate in questa ricetta.

Ingredienti:
per la pasta brioche
300 g Miracolo Farina di tipo 1 del Molino Grasso
6 g lievito di birra fresco
110 g acqua
1 uovo
6 g sale
18 g zucchero semolato
20 g olio extravergine d’oliva

per la farcitura
un radicchio
200 g funghi
100 g asiago
30 g noci
qb sale
qb pepe
qb olio extravergine

Procedimento:
L’impasto della pasta brioche è stato preparato realizzando un lievitino con 50 g di acqua, pari quantità di farina e i 6 g di lievito di birra. Abbiamo coperto la ciotola con della pellicola e lasciato agire fino al cedimento delle prime bolle.
Abbiamo versato il lievitino in planetaria ed iniziato con l’aggiunta di farina in modo da dare consistenza al nostro impasto. A questo punto, abbiamo unito la rimanente dose di acqua, una parte di zucchero e da una buona dose di farina, sufficiente ad incordare l’impasto. Successivamente abbiamo incorporato l’uovo, il sale mescolato con tutto lo zucchero restante e l’ultima dose di farina.
Abbiamo terminato versando a filo l’olio e lavorato l’impasto per qualche altro minuto con la frusta ad uncino.
L’impasto è stato trasferito in frigo per tutta la notte.
La mattina seguente si è provveduto a riporre l’impasto a temperatura ambiente, lasciandolo in un ripiano infarinato fino al raggiungimento di tale temperatura.
Nel frattempo ci siamo dedicate alla preparazione della farcitura: in una padella antiaderente abbiamo fatto appassire i funghi ed il radicchio con un filo d’olio, sale e pepe. Lasciato raffreddare e messo in un colino a perdere i liquidi di cottura.
image
Abbiamo effettuato una pieghe a tre con una pausa di 40 minuti.Dopo il riposo abbiamo steso la pasta dandogli una forma rettangolare e sono stati creati dei tagli diagonali, stando attente a non incidere i bordi.
image
Il ripieno, cotto e raffreddato, è stato arricchito con dei cubetti di asiago e distribuito su tutta la superficie della brioche, per ultime abbiamo aggiunto le noci sminuzzate.
Abbiamo ripiegato il bordo inferiore così da creare un rotolo di pasta ripiena, che in seguito abbiamo arrotolato su se stesso per ricreare la forma a diamante o a chiocciola.
image
Abbiamo trasferito sulla leccarda del forno, ricoperto con una manciata di semi vari e lasciato lievitare fino a raddoppio.
Infine abbiamo cotto per 10 minuti a 200°C e 15 minuti a 180°C.

image

Una brioche profumata e soffice arricchita da una gustosa farcitura dai sapori autunnali. Adesso ci aspetta l prossima ricetta con la farina di kamut.

Con questa ricetta partecipo al contest di Molino Grassi
image

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.