Intolleranze

Una colazione social con Granarolo, Probios & Bosch

Una raccomandazione per gli adolescenti è di non trascurare una leggera prima colazione: dà energia e nutrienti dopo il digiuno notturno e aiuta la concentrazione e il rendimento in tutte le attività della mattina.
Non serve mangiare tanto, ma mangiare BENE sì.
Poco e giusto.
Anche gli spuntini sono parte integrante.

Umberto Veronesi

Oggi non cuciniamo insieme,
ma vi parliamo di un mondo a cui abbiamo avuto il piacere di approcciarci un anno fa grazie a Tiziana Colombo,
fondatrice e presidente dell’associazione Il mondo delle intolleranze e del primo portale italiano dedicato alle intolleranze, Nonna Paperina.
Da una sua iniziativa è nato Colazione social, l’evento svoltosi all’Histo Caffè, per l’occasione gentile sponsor, a cui abbiamo avuto il piacere di essere invitate sabato scorso 14 gennaio.
Un evento curato nei minimi dettagli da Tiziana e da Stefania, la foodblogger di Cardamomo & co ;che si è occupata di coordinare l’evento nella nostra città nonché organizzatrice del GGF – Gluten Free Friday.

Abbiamo ricevuto un’accoglienza calorosa che ha compensato la fredda giornata palermitana, durante la quale non abbiamo fatto semplicemente colazione.
In quelle poche ore ci è stato mostrato come essere intolleranti o allergici non significa più rinunciare a momenti di convivialità.
Le aziende partner dell’evento, Histo CaffèProbios e Granarolo, per l’occasione affiancate da Bosch, hanno messo a disposizione, oltre gli splendidi spazi, un’ampia gamma di prodotti adeguati ad ogni esigenza.

Avendo l’imbarazzo della scelta, abbiamo aperto le danze con un cappuccino preparato per noi da Alessio Vabres, quinto classificato al Campionato italiano Barista 2016, con una miscela di caffè Histo 70% arabica e latte Granarolo 100% vegetale alla Soia.
Siamo rimaste positivamente colpite dalle alternative vegetali allo yogurt, accompagnati da gustosi cereali e bacche di Goji, ottimo anche per chi, come Anna, pur non avendo intolleranze non apprezza la nota acida dello yogurt.
Io invece, amante delle colazioni a base di yogurt e cereali, aspetto di assaporare nei prossimi giorni le proposte della linea Biologica omaggiate gentilmente da Granarolo.
La cura e l’attenzione del produttore Granarolo, partner dell’associazione, è trapelata dalle parole di Claudia Silvagni, Digital Project Manager dell’azienda, che non solo ci ha illustrato le altre linee di prodotti realizzati dall’azienda, come Accadì, ma ci invitate a provare le bevande 100% vegetale alla Mandorla o alle Nocciole o al Cocco.

Ad accompagnare le bevande c’erano non solo dolci come una Chiffon Cake al Cacao, una torta alle mele, una focaccia tutto senza glutine di Stefania; dei muffin senza nichel ma anche i prodotti offerti da Probios, di cui Tiziana sarà la promoter del 2017.
Una tavola arricchita da prodotti della linea Senza Glutine come i biscotti al Miglio e Cacao, a cui non ho saputo resistere; i biscotti al Grano saraceno, Carota e Mandorle; i piccoli Avenacake; da prodotti della linea Senza Latte o Vegani come Fette biscottate con olio extravergine di oliva da condire con composte come quella di Anans e Zenzero; i succhi di Mela e Multifrutta; i dessert di Riso alla vaniglia e, per finire, i Crispy Crackers con Grano saraceno e Quinoa, che ho apprezzato a pranzo come accompagnamento ad un’insalata novella con tonno e mais.

Anna&Sebastiana

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.