Cioccolato Contest Dessert Natale

Semisfere di Cioccolato alla crema di Torrone

Sebbene le feste siano finite, c’è una ricetta preparata proprio in quei giorni che volevamo condividere con voi.
Quest’anno non ci siamo limitate ad impazzire dietro ore ed ore di lievitazioni ed incordature di panettoni e pandori.
Un po’ da masochiste abbiamo voluto coccolarci con un dolce tipico natalizio ma soprattutto Italiano: il Torrone!

image

L’origine di questo dolce è molto discusso, come spesso accade.
Essendo romantiche, ci piace la leggenda cremonese che fa coincidere la sua prima realizzazione con il dolce speciale di mandorle e miele a forma di torre preparato per le nozze tra Bianca Maria Visconti e Francesco Sforza.
Ormai il torrone è diffuso in tutte le regioni, ciascuna delle quali lo arricchisce o lo presenta in maniera differente.
Siamo comunque convinte che un amante dei dolci non si tira mai indietro davanti ad una stecca di torrone duro o morbido.

image

Siamo sempre state affascinate dalla versione più golosa: un piccolo rettangolo di torrone, tenero o duro, ricoperto di cioccolato fondente.
Seguendo i segreti svelati dal maestro L. Montersino, abbiamo ricreato un cioccolatino farcito di torrone alle mandorle, noci, pistacchi e pasta di clementine.

image

Ingredienti:
per la Crema di Torrone
250 g mandorle pelate tritate
50 g noci tritate
50 g pistacchi tritati
30 g sciroppo di clementine
70 g zucchero semolato
85 g albumi
140 g miele ai fiori di arancia
3 cucchiai di crema di clementine
scorza di una arancia biologica
1 cucchiaino di estratto di vaniglia homemade

per le Semisfere
100 g cioccolato fondente al 70%
100 g cioccolato bianco

Procedimento:

Abbiamo tritato grossolanamente al coltello la frutta secca e disposta su una teglia rivestita di carta da forno. La frutta secca è stata tostata in forno a 180°C per 15 minuti.
In un pentolino abbiamo portato a bollore lo sciroppo di clementine e lo zucchero, fino a raggiungere i 144°C. Contemporaneamente in un altro pentolino abbiamo riscaldato il miele fino a raggiungere i 124 °C.
Nel frattempo, abbiamo versato gli albumi e lo zucchero in planetaria montandoli con la frusta a filo.
Raggiunte le temperature, abbiamo versato in planetaria prima lo sciroppo e, di seguito, il miele. Abbiamo lasciato la planetaria in funzione fino al raffreddamento.
Una volta pronto, abbiamo versato nel composto la frutta secca, la scorza, la crema di clementine e la vaniglia mescolando manualmente il tutto.
Dovendo occuparci della preparazione delle semisfere, il composto è stato riposto in frigo in attesa dell’utilizzo.
Per le semisfere abbiamo temperato il cioccolato fondente e quello bianco, sciogliendoli separatamente a bagnomaria e poi lavorandoli in una ciotola fino al raggiungimento delle temperature ideali.

ciocco-crema-torrone02Abbiamo versato il cioccolato sullo stampo e capovolto per rimuovere l’eccedenza. Abbiamo lasciato solidificare le semisfere, farcite con il ripieno al torrone e ricoperte con dell’altro cioccolato.
Una volta raffreddate, abbiamo rimosso le semisfere dello stampo facendo attenzione a non romperle.

image

Volutamente abbiamo scelto di ridurre la quantità di zuccheri così da creare un ripieno cremoso per i nostri cioccolatini.
Vi suggeriamo di resistere alla tentazione e di gustare i cioccolatini il giorno dopo; aumenterà notevolmente la bontà del ripieno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.